Cerca

domenica 26 marzo 2017

Gioco inclusivo? No grazie..

Finalmente Sorrento ha un gioco inclusivo posto nel parco “Don Luigi Verde”,  nei pressi del Campo Italia.
Bene, anzi  benissimo direte voi,  finalmente questa amministrazione ha fatto qualcosa di buono, ma ciò non corrisponde al vero, il gioco è stato acquistato grazie all' impegno della signora Maria Rosaria D’Amato, presidente dell’associazione “Mandya Move & Mind”, che l'estate scorsa, e grazie all'aiuto di persone sensibili, ha dato vita ad una raccolta fondi che è sfociata poi nell'acquisto del gioco inclusivo.
Ancora una volta gli amministratori  hanno dimostrato la loro assoluta inadeguatezza, la prova? eccola: In data 22/11/2016 il MeetUp Penisola Sorrentina ha presentato la richiesta di partecipazione al bando della regione campania per l'acquisto e l'istallazione nelle aree pubbliche di un gioco inclusivo. In pratica la regione metteva a disposizione € 200.000,00 per consentire ai comuni che ne avessero fatto richiesta la somma di € 5000,00 per l'acquisto di giochi destinati ai bambini con disabilità, la procedura era  a sportello, vale a dire che le relative istruttorie venivano effettuate nell'ordine di presentazione dei progetti e fine ad esaurimento delle risorse. Non ci crederete ma il comune ha presentato in ritardo la richiesta e, di conseguenza, ha perso la possibilità di accedere alla somma messa a disposizione perdendo l'occasione di poter donare ai bambini un ulteriore gioco inclusivo. 
A voi le conclusioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie del commento e della tua opinione